Aube, frizzanti weekend allo champagne

E’ certamente la destinazione ideale per weekend spumeggianti, a base di frizzanti bulles de champagne: nel nord-est della Francia, a un’ora e mezza da Parigi, l’Aube en Champagne, dipartimento più meridionale dell’omonima regione, è costellato di vigneti del pregiato vino, nonché di cantine di piccoli produttori aperte a visite e degustazioni.
Un’invitante area estesa su 7650 ettari lungo la Cote des Bar e i suoi 63 comuni, attraversata dai 220 km della Strada dello Champagne, fra Bar sur Aube e Bar sur Seine, che ospita una trentina di piccoli viticoltori-produttori garantiti da un marchio ufficiale impegnati a raccogliere, vinificare e vendere direttamente il proprio champagne, oltre che a ricevere i visitatori con degustazioni, è proprio il caso di dirlo, assolutamente DOC.
Perché tra le colline soleggiate dell’Aube, su un suolo argilloso-calcareo al riparo dai venti, il Pinot Noir, il Pinot Meunier e lo Chardonnay, i tre vitigni classici dello champagne, maturano perfettamente con note particolarmente fruttate, per poi lasciare la conclusione del processo al famoso “metodo champenois” e alla passione dei vignerons.
E per non farsi prendere troppo la mano da infinite degustazioni, ci si può “distrarre” con una visita alla deliziosa e meritevolissima capitale medievale Troyes, con le sue case a graticcio e le stradine di pavè, le chiese e i musei, con un’immersione verde nel Parco naturale regionale della Foresta d’Orient o con lo shopping negli outlet di grandi firme. Fino ad arrivare alle antichissime cantine addirittura del XII secolo…dove ricominciare a deliziarsi con mille spumeggianti bollicine!

www.aube-champagne.it