Un ristorante che è un viaggio di luoghi e di memorie, con le sue sette salette personalizzate come quella “dell’oro” ispirata alle fumerie d’oppio della vecchia Londra e quella tappezzata di posate provenienti da ogni angolo di mondo, quella “del vino” e quella storica con le pagine originali della Consulta di Alessandro Manzoni. Un’atmosfera calda ed estremamente accogliente, capace di far sentire a casa i viaggiatori più incalliti, in cui gustare le specialità della casa, di antica tradizione ma rivisitate in chiave moderna: su tutte, il risotto, la carne rigorosamente americana e le degustazioni di polente, con vini tutti italiani accuratamente abbinati ai piatti. Ma dove anche la pizza è speciale, grazie al suo impasto particolare, alle sue dimensioni generose e soprattutto agli ingredienti di alta ristorazione selezionati dagli Chef Gourmand.

Dalle cenette romantiche alle colazioni di lavoro, questa deliziosa “Oppio Osteria”, situata in un ex cappellificio del XIX secolo a due passi dal centro storico di Monza, non vi lascerà andare via senza un tocco dolcissimo di fine pasto. Il nostro consiglio? Il sublime cannolo siciliano di ricotta accompagnato da un aromaticissimo vino alle mandorle dell’azienda siciliana Buffa, fondata nel 1931. Spettacolari.

 

Oppio Osteria
Via Magenta 16/A, Monza
aperto tutti i giorni, pranzo e cena
www.oppio.eu

Vedi anche: Monza, viaggio aromatico tra i vini italiani