Espertissima di educazione infantile e di family coaching, chi meglio di Adriana Cantisani, la celebre tata di “Sos Tata” in onda su La7 e FoxLife, e volto del canale tematico per bambini DeAjunior, per suggerire luoghi, modalità e accorgimenti migliori per una vacanza con i piccoli?

“I bimbi hanno bisogno di routine e di non essere sottoposti a ritmi frenetici. Se li stanchiamo troppo mettono il broncio e fanno i capricci, perché viene loro a mancare, in parte o totalmente, uno o più bisogni primari, tra i quali il sonno.
Sotto i cinque anni è bene quindi scegliere le località tranquille dove la routine quotidiana non venga scombussolata più di tanto: pasti agli orari consueti e con le solite modalità, nanna nel pomeriggio e a letto presto la sera, ma anche correre e giocare serenamente. Per questo quindi è anche preferibile soggiornare in una casa, che facilita il pieno mantenimento dei ritmi abituali.
Appena più grandi, si può puntare su una meta attrattiva anche per il genitore, alternando magari un’ora di museo a due ore di gioco. E finalmente sopra i dieci anni ci si può concedere un’equa proporzione di soddisfazione per entrambe le parti. L’Italia è piena di posti meravigliosi, tra laghi, montagne e spiagge: vanno bene tutti, purché sia in vacanza la testa e ci si liberi dallo stress.
Assolutamente fondamentale tenere presente che le alte temperature possono essere pericolose: occorre quindi tenere i piccoli in luoghi freschi e ombreggiati nelle ore più calde, avere sempre con sé bottigliette d’acqua e la borsetta delle emergenze, contenente un cambio, la crema solare, un anti-zanzara, qualche cerotto, un disinfettante, le salviettine umide. E mai perdere d’occhio la sicurezza: i viaggi in macchina si possono fare solo con i seggiolini omologati, e dovunque ci si trovi, i bimbi non vanno mai persi di vista, nemmeno per un attimo.”