25 settembre 2018 – Dopo cinque stagioni in studio, Alessandro Cattelan si trasferisce sul palcoscenico del teatro Franco Parenti di Milano, dove da stasera andranno in onda sei puntate speciali di E poi c’è Cattelan a teatro, ogni martedì in prima serata su SkyUno, che lo vedranno sempre alle prese con interviste a personaggi di spettacolo, sport e attualità nel suo consueto stile ironico e divertente. E mentre stringe saldamente in mano anche il timone di X Factor, pensa già a ripartire per qualche parte del mondo non appena, al termine d tutto, potrà concedersi una vacanza.

“Trovo che viaggiare sia veramente uno dei modi migliori per spendere il proprio denaro, insieme al mangiare bene. Per questo lo faccio ogni volta che posso. E infatti ho già visitato tutti i posti che mi interessavano particolarmente: dall’Australia all’Asia, dagli Usa al Sudamerica. Tra i miei preferiti in assoluto ci sono il Brasile e l’isola di Minorca, ma adoro tornare spesso negli States perché poi rientro sempre in Italia con la testa piena di idee e di stimoli nuovi. E adesso sogno di andare presto in Islanda. Sempre comunque, all’insegna della praticità. Perché anche se sto via a lungo, parto sempre con il minimo indispensabile: sono riuscito ad andare venti giorni in Brasile soltanto con uno zainetto scolastico. Dentro c’erano la biancheria intima, i costumi e le ciabatte da spiaggia: propendo sempre più per la comodità che per l’eleganza, anche se in questo periodo ho una vera passione per i pantaloni slim. L’unica cosa che appesantisce sempre il mio bagaglio sono i libri, a cui non rinuncio mai: ai lettori elettronici e tecnologici preferisco ancora di gran lunga le pagine di carta…”