Ostriche, pesce crudo e tanti bocconcini gourmet: è l’aperitivo, peraltro piacevolmente prolungato visto che procede fino all’orario di chiusura, la novità estiva del ristorante milanese All’Origine, da godersi tutto all’aperto al fresco degli ombrelloni.

Ve lo dico subito: qui non sembra affatto di essere al mare o in campagna. Il dehors è sul marciapiede antistante al locale, ma in uno spazio appartato e tranquillo, e l’atmosfera è quella assolutamente veritiera di una città tornata a pulsare con ritmi nuovi, dove di giorno si lavora ma alla sera si riprende fiato rilassandosi e godendosi tempo e quiete, in un piacevolissimo quadretto di autentica vita metropolitana che rappresenta proprio il suo plus. E così un animale appunto metropolitano come me non può che trovarsi perfettamente a suo agio di fronte a un calice di sublimi bollicine rosè (ma ci sono anche bianchi e rossi a stilare un’ampia lista di selezionate etichette) da sorseggiare amabilmente con un tris di piccole delizie d’autore – il giovane patron e chef torinese Fabio Titone – a sorpresa, perché variano giornalmente a seconda del suo estro: a me, per esempio, è toccato il bacio di dama cacio e pepe, l’agrodolce di verdurine con granita all’aceto di mele, il polpo con salsa verde, la focaccina con lardo di Colonnata e altre sfiziosità di sorta, accompagnate da grissini al nero di seppia e al pomodoro stirati a mano. Ma chi non ama le sorprese e preferisce sapere bene che cosa arriverà in tavola, può ordinare un tagliere di salumi della Valle di Lanzo con prosciutto di Parma, un plateau di pesce Royal con frutta, o l’evergreen ostriche e champagne, se al sapore del mare non vuole proprio rinunciare.

Quel che conta, in questo fresco e gradevole angolo cittadino, è che lo stile è sempre lo stesso del ristorante: una sperimentazione giocosa e creativa dello chef tra dolce e salato, colori e clorofille, affumicature e infusioni, arie aromatizzate e spugne alimentari, con pane e pasta rigorosamente fatti in casa. Come testimonia il nuovo menù estivo fatto di selezioni di crudi di pescato e proposte originali di primi e secondi piatti, come il cappuccino ai funghi porcini con consistenza di parmigiano, il Risotto Vialone Nano alla milanese con ostriche e Franciacorta, l’ossobuco arrosto con tartare di Fassona battuta al coltello con gelato di Parmigiano Reggiano e caviale di aceto balsamico, per citarne solo qualcuno. Tanto, dalle 18 in poi, c’è tempo per sperimentare tutto quel che si vuole.

 

All’Origine
Via Lamarmora 36, 20122 Milano
Aperto da lunedì a venerdì dalle 12.00 alle 15.00, sabato e domenica anche dalle 19.00 alle 23.00, l’aperitivo tutte le sere dalle 18.00