Si chiamano azulejos le caratteristiche piastrelle di ceramica smaltata e decorata che ricoprono numerose abitazioni e monumenti cittadini.
Nate in Portogallo intorno al XV° secolo per opera dei vasai, che ritagliavano l’argilla in quadrati poi dipinti con colori vivaci, offrono oggi alcuni degli esempi più straordinari nella metropolitana di Lisbona, dove l’idea di applicarle risale agli anni ’50 per renderla più vivace e colorata: spettacolare la stazione di Cais do Sodré, in cui viene rappresentato il Bianconiglio di Alice nel Paese delle Meraviglie che indica la strada, e quella di Parque in cui si illustrano fantastiche storie delle scoperte geografiche con animali immaginari.
Originalissimi anche Igreja e Convento de São Vicente de Fora, dove le azulejos raccontano alcune tra le più belle fiabe dello scrittore francese Jean de La Fontaine.
L’importanza storica di queste decorazioni ha portato addirittura all’istituzione del Museo Nacional Do Azulejo, mentre il sito web ufficiale della città di Lisbona presenta una sezione speciale sugli itinerari a loro dedicati.