Il fascino irresistibile del turismo lento, alla ricerca di una qualità della vita fatta di panorami avvolgenti, piaceri della tavola, percorsi naturalistici e culturali, tradizioni a non finire: accompagnata dai nuovissimi ingressi di Bassano in Teverina (VT), Monteleone d’Orvieto (TR), Tropea (VV), Monte Sant’Angelo (FG), Montechiarugolo (PR), Casoli (CH) nell’Associazione I Borghi più belli d’Italia arriva l’edizione 2021 dell’omonima guida, che mette in luce il vasto e prezioso patrimonio storico, artistico, culturale ed enogastronomico dei piccoli centri d’eccellenza inferiori ai 15.000 abitanti, selezionati negli anni dal Comitato Scientifico secondo parametri di qualità architettonica, culturale e paesaggistica.

Ottocento pagine e duemilacinquecento foto di arte e architettura, storia e natura, artigianato e gastronomia, feste e sagre, usi e costumi, folklore e tradizione, oltre a consigli ad hoc su dove dormire, mangiare e fari acquisti, per viaggi e weekend incantevoli nei trecentoquindici gioielli d’Italia che ne incarnano l’anima e il cuore. E che quest’anno diventa per la prima volta anche interattiva attraverso filmati immagini e racconti vocali di cui usufruire con smartphone e tablet.

Disponibile in edicola, in libreria e online, la quattordicesima edizione di “I Borghi più belli d’Italia” va ad affiancarsi anche alla rivista “Borghi Magazine”, cartacea e digitale, e alle prime edizioni del Calendario dei Borghi più belli d’Italia e del volume “Il Giro dei Borghi in 80 Capolavori”, mentre tra i nuovi progetti già in cantiere c’è una partnership con la piattaforma di social farming “Coltivatori di Emozioni” per il sostegno e la promozione delle piccole produzioni di eccellenza dei borghi, e le iniziative Smart Working e Job Tourism per incentivare il turismo in loco attraendo smart-worker e job tourist.

Foto apertura: Monte Sant’Angelo (FG) di Matteo Nuzziello