Sapori piccanti di Calabria come quello degli scialatelli con n’duja, e aromi asprigni di Basilicata come quelli dei peperoni cruschi. Ed ecco che due cucine molto concrete si sposano meravigliosamente sulle tavole del ristorante Terraferma, grazie alle origini di titolari e chef che portano a Milano le delizie dei loro orti e campagne.

Una cucina solida, schietta e genuina, con radici che affondano nella tradizione della cultura mediterranea. E che quindi non dimentica neanche il mare, tra delicati filetti di branzino coperti da sfoglie di patate, baccalà fritti e astici lussuosi che popolano uno spettacolare acquario.

E’ un delizioso matrimonio tra terra e mare, mediato da un forno a legna impegnato a sfornare pizze fragranti e insolite, quello che si celebra in questo locale luminoso e raffinato che unisce le travi a vista del soffitto in legno con il design di lampade e divani. E quando arriva in tavola sua maestà la burrata, con il suo sapore morbido e intenso che lascia letteralmente ammaliati, è il tripudio delle papille gustative. Il palato, già preparato Ristorante Terraferma02da ottimi vini bianchi e rossi a scelta tra 150 etichette, ringrazia. Ed esulta.

Ristorante Terraferma
Via Melchiorre Gioia 63, Milano
Aperto tutti i giorni dalle 12 alle 15 e dalle 19.00 alla 01 di notte.
www.ristoranteterraferma.it