1° febbraio 2021 – Chiacchiere, tortelli, frittelle, brighelle, castagnole, bugie: a Carnevale ogni regione italiana ha i suoi dolci tipici. Decisamente invitanti sia da gustare che da vedere, valorizzando anche la cultura e le tradizioni dei propri territori di origine.

E’ questa l’idea del contest A carnevale ogni frittella vale, ideato e organizzato dalla Federazione nazionale delle Strade del Vino, dell’Olio e dei Sapori d’Italia: dal 9 al 16 febbraio artigiani pasticceri, fornai, panificatori, ristoratori, cuochi, osti, chef, gastronauti, appassionati e degustatori potranno partecipare gratuitamente, inviando a info@stradevinoitalia.it foto di un dolce tipico locale carnevalesco accompagnate da descrizione, ricetta e racconto della sua storia e tradizione, unitamente all’apposito modulo di partecipazione.

I dolci di Carnevale tra reale e virtuale

Le immagini verranno condivise sui canali social e sul sito web della Federazione, e al termine del contest un’apposita giuria le valuterà premiando le più rappresentative per ogni categoria in gara – artigiani dell’arte bianca, ristoratori, comunicatori del gusto, custodi della tradizione – tenendo conto anche del gradimento riscosso online.
I vincitori saranno annunciati il 19 marzo, festa di San Giuseppe, e riceveranno in premio esperienze, attività o prodotti offerti dalle Strade del Vino, dell’Olio e dei Sapori d’Italia.
Dalla stessa data si potrà scaricare su www.stradevinoitalia.it il book digitale realizzato dalla Federazione con una selezione dei migliori scatti e racconti.