25 novembre 2014 – Non ama i dolci e non li sa cucinare, lo dice apertamente. Però da questa sera Caterina Balivo sarà alla guida di “Il più grande pasticcere”, cooking talent show di alta pasticceria in onda in prima serata su RaiDue, con concorrenti e giudici di eccellenza – Luigi Biasetto, Leonardo Di Carlo e Roberto Rinaldini- alla ricerca del miglior “professionista del dolce”.

“Ma se cercate l’ennesimo programma di cucina cambiate canale. Qui non si impara a cucinare, si fa alta pasticceria con protagonisti di altissimo livello.”
Non sei riuscita neppure a carpire qualche segreto?
“Carpire sì, ma mettere in pratica è un’altra cosa! L’unico dolce che continuo a cucinare è la crostata di limone, anche se qui mi hanno detto che non mi riesce bene neppure quella.”
E’ il tuo dolce preferito?
“No, il mio preferito è il Tiramisu, che tra l’altro rappresenta molto la mia personalità: anche nei momenti in cui sembra che stia crollando finisco sempre per risollevarmi. Vacillo ma non mi rompo mai. Purtroppo mi è difficile trovarlo esattamente come lo vorrei: non troppo bagnato di caffè, con una panna molto leggera e senza troppo cacao sopra. Ma va bene comunque.”
E’ quasi Natale e la tua Campania sfornerà dolci meravigliosi, con quali festeggerai?
“Con gli strufoli, che come li fa mia mamma non li fa nessuno! E con tanti babà. Ma non mi farò mancare neanche il tradizionale pandoro. Poi, però, dopo le feste tornerò senza ombra di dubbio a un’antica abitudine.”
Quale?
“La palestra! In questo periodo sono stata costretta a metterla da parte per i troppi impegni di lavoro, ma con tutti questi assaggi “professionali” dovrò impormi di correre ai ripari!”