3 maggio 2018 – Al via oggi, fino al 13 maggio, la quarta edizione di Barista & Farmer, talent show dedicato alla promozione e alla cultura del caffè di eccellenza, in cui dieci baristi da tutto il mondo vivranno per dieci giorni come i produttori dei paesi d’origine, lavorando sul campo e sfidandosi in gare a punteggio.

Nelle piantagioni colombiane di Meta e di Huila – nei terreni confiscati dal governo ai produttori di cocaina e donati a quelli di caffè – lavoreranno sotto l’occhio delle telecamere (che trasmetteranno su www.baristafarmer.com) svegliandosi all’alba per raccogliere i chicchi come i veri picker e seguire poi tutte le fasi di lavorazione del prodotto, con l’utilizzo delle diverse tecnologie, fino all’esperienza della degustazione e alle varie opportunità di consumo. Ma frequenteranno anche l’Academy con lezioni teoriche e pratiche, apprendendo tecniche avanguardistiche e metodi alternativi come la fermentazione con lieviti o l’aromatizzazione con erbe, che li condurranno a creare per la prima volta una propria miscela personalizzata e a diventare veri e propri sommelier del caffè.

Ideato dal pluripremiato campione italiano baristi Francesco Sanapo, in collaborazione con Italian Exhibition Group e Sigep – Salone Internazionale Gelateria Pasticceria e Panificazione artigianale, il coffee talent intende portare a conoscenza il duro lavoro che si nasconde dietro la tazzina, e l’impegno e dedizione dei contadini per la produzione di caffè di alta qualità, allo scopo di diffondere la cultura ormai riconosciuta a livello universale di quella che è la seconda bevanda più consumata nel globo dopo l’acqua.

 

 

E mentre i talentuosi baristi studiano sul campo per conoscere sempre più da vicino la preziosa miscela, esce in Italia Manuale di conversazione sul caffè di Marzia Viotti (Trenta Editore, pagg 100, 12 euro), viaggio letterario nel mondo del caffè che parte proprio dai suoi luoghi di coltivazione e ne racconta storia ed evoluzioni, approfondendo a sua volta le dinamiche che regolano la torrefazione, la produzione, i consumi e l’importanza dell’aggiornamento per gli addetti ai lavori. Realizzato in collaborazione con Caffè Ottolina, il volume propone anche le ricette tipiche come quella del celebre Bicerin torinese, gira tra le storiche caffetterie d’Italia, illustra la preparazione della moka, elargisce consigli preziosi su aroma, consistenza e colore, raccontando tradizioni, mode e trasformazioni legate al consumo dell’ormai irrinunciabile compagno delle nostre giornate.