1° aprile 2017 – Accade ogni anno allo scoccare della primavera. Gli animi si riaccendono di energia e di entusiasmo ed è come se il mondo riprendesse a respirare a pieni polmoni. Tanto più se il profumo è quello delicato dei fiori e dei frutti, il colore è il verde smeraldo dei giardini, l’aroma quello intenso e penetrante delle piante.

E allora non poteva che essere proprio il Risveglio dei Sensi il tema del 1° Festival dei Giardini  della Costa Azzurra, che dal 1° aprile al 1° maggio si snoda attraverso l’intera riviera mettendo ancor più in risalto quelli permanenti e altamente scenografici, ma anche proponendone di nuovi e decisamente singolari.
Sono dieci infatti, due per ogni città, i giardini effimeri creati per l’occasione da fantasiosi esperti del settore che per tutto il mese faranno bella mostra di sé nelle principali località: a Mentone al Giardino Biovès, a Nizza al Giardino Albert 1er sulla Promenade du Paillon, ad Antibes nella Pineta Gould di Juan-les-Pins, a Cannes al Giardino di Villa Rothschild, a Grasse all’Esplanade Honoré Cresp. Sorprendenti installazioni verdi fatte di piante commestibili o agroecologiche, di utilizzo cosmetico e gastronomico, dove giardini mediterranei esplodono in centro tavola mentre in eteree bolle sensoriali crescono pistacchi africani, agavi messicane e rosmarino australiano, tra canti di cicale e agrumi aromatici. Ognuno con un suo preciso significato, ognuno con un suo personalissimo modo di raccontare il grandioso risveglio dei sensi.

Festival dei Giardini02Festival dei Giardini03

Ma se i giardini effimeri resteranno in esposizione soltanto durante il mese di aprile, sono tantissimi quelli permanenti che fanno della dolce Costa Azzurra un enorme e profumato giardino che non sfiorisce mai. Alcuni dei quali di una bellezza che lascia davvero senza fiato. Ad Eze, ad esempio, una delle sei località di Cœur Riviera, la cosiddetta «Costa Azzurra segreta» perché meno conosciuta ma altrettanto incantevole racchiusa fra Nizza e Monaco (le altre sono Villefranche sur Mer, Saint Jean Cap Ferrat, Beaulieu sur Mer, Cap d’Ail e La Turbie), il romantico e minuscolo villaggio medievale si arrampica tra vicoli sinuosi e angoli fascinosi senza tempo fino al pittoresco Giardino Esotico, popolato da piante da tutto il mondo tra cui, in modo particolare, cactus, aloe e agavi. Un polmone verde che abbraccia le rovine dell’antica fortezza ancora abitata da misteriose donne di pietra che parlano con l’anima, affacciandosi su un panorama spettacolare che racchiude in uno sguardo l’intera Costa Azzurra…Mentre a Saint Jean Cap Ferrat, gli scenografici giardini di Villa Ephrussi de Rothschild, la sontuosa dimora rosa della baronessa Beatrice in stile italiano rinascimentale, sono divisi in nove tematici che culminano nelle maestose fontane danzanti di quello denominato “giardino dell’amore”, in una sorta di gigantesco affresco colorato dove il profumo dei fiori si mescola a quello irresistibile della serenità.

Festival dei Giardini04Festival dei Giardini05

Tra un giardino e l’altro ogni weekend propone un tema diverso, che si snocciola tra eventi e animazioni, visite libere e guidate, mostre e conferenze, in questo profumato inizio di primavera davvero promettente.

Come arrivare.
In treno con il collegamento diretto Italia-Francia di Thello senza cambi al confine, che prosegue fino a Marsiglia; la tariffa massima in seconda classe Milano – Nizza è di 45€ a persona.

Festival dei Giardini06Dove mangiare.
– Al ristorante tipico Lu Fran Calin di Nizza, nel cuore della città vecchia, dove gustare tanti piatti tradizionali anche da condividere, vista la generosità delle porzioni.
– La domenica da non perdere il ricchissimo brunch dell’Hotel Juana di Antibes-Juan Le Pen, con prodotti di gran qualità e una selezione di dolci francesi e non davvero sorprendente.

Dove dormire.
– All’elegante Hotel Barrière Le Majestic di Cannes, affacciato sulla Croisette in posizione centralissima, per un soggiorno da vip; imperdibili i cocktail e lo champagne aromatizzati dalle erbe rare e particolari del piccolo e insolito orto interno.
– All’Hotel Villa Victoria di Nizza, a pochi passi dalla Promenade des Anglais e dalla centrale piazza Massena per dirigersi facilmente verso il lungomare o addentrarsi nel cuore della città, con un delizioso e originale giardino tutto da godere.
– All’accogliente e raffinato Hotel Eze Hermitage di Eze, piccolo albergo di charme tra mare e montagna con ottimo ristorante gourmet da sperimentare.