14 marzo 2014 – Dublino, 17 marzo, mezzogiorno in punto: i maestri della tradizione storica irlandese daranno il via alla tradizionale e spettacolare celebrazione di San Patrizio con la St Patrick’s Day Parade nelle vie della capitale. Ma sarà soltanto l’ultima tappa di quattro esilaranti giorni di festa iniziati durante il weekend in onore del santo patrono dell’isola di smeraldo, che quest’anno con il tema “Let’s make history” celebreranno persone, luoghi e passioni passati e futuri, con ricostruzioni, spettacoli e intrattenimenti di strada tratti dalla storia, primo dei tre anni che condurranno al centenario dell’Easter Rising del 1916, evento chiave della storia irlandese moderna.
Tra le tante imperdibili proposte cittadine, il Céilì festival per imparare passi di danza tradizionale irlandese e l’Irish Craft Beer Village al George’s Dock per degustare cibo e birra artigianali, ma anche nelle città di Derry-Londonderry, Wexford, Limerick e Cork non mancheranno i tanti e originali festeggiamenti che contribuiranno a dipingere di verde l’intera isola. All’insegna, ovviamente, del Global Greening, che ormai da tempo nel dublino milano02cosiddetto Paddy’s Day illumina di smeraldo non solo l’Irlanda ma anche i più celebri monumenti del pianeta: new entry di quest’anno, Holmenkollen, il noto trampolino per il salto sugli sci di Oslo, il sito archeologico di Petra, il Castello della Bella Addormentata a Disneyland Paris e le Cascate del Reno a Zurigo, oltre alla Fontana di Piazza dei Martiri a Reggio Emilia e alla Porta di San Giacomo a Bergamo, che vanno ad aggiungersi a location spettacolari come, tra le altre, la Torre di Pisa, le Piramidi egiziane di Giza, le Cascate del Niagara, l’Empire State Building e la Sydney Opera House. Mentre a Milano, l’iniziativa delle palestre Virgin Active consiste nelle lezioni di spinning a ritmo di musica irlandese.
dublino milano03Chi preferisce celebrare San Patrizio ricalcandone le orme, potrà invece visitare la St Patrick’s Cathedral a Dublino, la Meath’s Hill di Slane dove accese il fuoco pasquale, la spiaggia di Strangford Lough a Saul dove fondò la sua prima chiesa, la Rock of Cashel a Tipperary dove battezzò il Re di Munster, la località di Lough Derg, nella contea di Donegal, dove fondò un monastero, la cittadina di Downpatrick con il cimitero della Down Cathedral sulla sommità della collina dove si ritiene sia sepolto, la città di Armagh, da lui fondata come capitale irlandese della cristianità.

E per consentire a chi non può recarsi sul posto di vivere comunque l’atmosfera della festa, Milano propone per il secondo anno consecutivo il San Patrizio Festival, dal 14 al 16 marzo a FieraMilanoCity, dove tra concerti e spettacoli di musica e danze tradizionali, torte alla Guinness e salmone affumicato, prodotti artigianali e weekend in loco, c’è perfino la possibilità di imparare i primi passi dei balli tipici o le prime regole del rugby. Una full immersion nella cultura celtica per sentirsi irlandesi dentro. Tra un boccale di birra e una riverdance.