Duecento anni: da tanto la sinuosa melodia di Stille Nacht! accompagna dolcemente la calda atmosfera delle festività natalizie. Da quando, per l’esattezza, il prete salisburghese Joseph Mohr e il maestro di scuola dell’Alta Austria Franz Xaver Gruber, autori rispettivamente del testo e della musica, l’hanno eseguita per la prima volta nella chiesa di St.Nikola a Oberndorf, presso Salisburgo. Pochi anni più tardi, grazie ai cantori della valle Zillertal, in Tirolo, valicò i confini dell’Austria espandendosi prima nel resto d’Europa e poi nel mondo, dove oggi viene cantata in oltre trecento lingue e dialetti diversi. Quale migliore occasione, dunque, di questo importante bicentenario, per scoprirne la storia e seguirne le tracce nelle tredici località di Stille Nacht nel Salisburghese, in Alta Austria e in Tirolo, attraverso atmosfera, eventi, mostre e tradizionali ricette natalizie locali?
In cambio, si può portare loro il nostro irrinunciabile panettone: per proseguire sulla scia gusto-cultura è perfetta l’idea di Giovanni Cova & C., icona della tradizione pasticcera meneghina, che per il Natale 2017 ne dedica un’esclusiva collezione alle raccolte dell’Archivio Storico Ricordi rivestendo i suoi tanti prodotti (classici o alle pere e cioccolato, limoncello, ananas, pistacchio, frutti di bosco, marron glacés) con le riproduzioni delle opere dei più grandi maestri della musica classica e dell’illustrazione italiana, da Verdi a Puccini, da Dudovich a Metlicovitz, per celebrare alcuni tra coloro che hanno reso grande nel mondo il nostro Belpaese. Perfetti da accompagnare con la Birra di Natale Forst, nella bottiglia da due litri limited edition decorata con le sette specialità birrarie aziendali sotto forma di bicchierini in un pittoresco paesaggio invernale altoatesino; fino al 7 gennaio è possibile assaggiarla anche nel caloroso ambiente della loro magica Foresta Natalizia. Per chi invece preferisce il vino, il Maître Patissier di Portopiccolo Luca Gallon, elegante borgo in quel di Trieste, sforna, in limited edition, il Panettone gourmet al vino Terrano (foto apertura), un vino rosso autoctono e corposo prodotto sull’altipiano Carsico, con cioccolato fondente e canditura artigianale dell’arancia, ispirato alla pasticceria mitteleuropea. E chi ha voglia di cimentarsi con l’impasto in prima persona può utilizzare le farine professionali Cerealia: oltre che per pane, pasta, pizze, focacce e biscotti, ce ne sono di specifiche proprio per i panettoni, come ad esempio quello al genepy prodotto dal campione del mondo 2017 di panificazione, il valdostano Christian Trione, che le usa anche per ottenere al meglio altre deliziose golosità come il pane con fichi, noci, uvetta e castagne, le focaccine con salsa rosa dell’Himalaya, i bignè salati e la sua famosa pizza in teglia alla carbonara che gli è valsa il titolo mondiale.

Tra Natale e Capodanno fate un salto all’incantevole Sheraton Diana Majestic di Milano, che per la prima volta dopo molti anni resta aperto durante l’intero periodo festivo per celebrarlo in compagnia con tanti eventi e appuntamenti speciali tra le sue storiche pareti, primo tra tutti l’esclusivo brunch del 25 dicembre. L’Hotel è talmente bello che merita tutto il vostro splendore, quindi a casa rendete radioso il vostro viso con le nuovissime maschere Kiss Hydro Gel, ottenute da una formulazione naturale a base d’acqua che consente di indossarle anche tutta la notte per un effetto massimizzato: potete sceglierle nelle fragranze di lavanda, rosa canina, cocco o carbone. E completate l’opera con gli altrettanto nuovi guanti e calze-maschera per trattamenti nutrienti e anti-age mani, piedi e unghie. Approfittate anche del Percorso Rosso, la Christmas Edition della Color Wellness Experience di Exit Spa Experience, disponibile in versione singola o di coppia, che sfrutta le proprietà benefiche dell’argilla rossa e del melograno, con maschera, scrub e biosauna (e regalate le Gift Cards della Spa con cui il ricevente può scegliere i suoi trattamenti preferiti). Ora manca solo qualche goccia di Serapia, il dolce e delicato profumo dell’amore legato alla vicenda personale di San Valentino e realizzato in collaborazione con Atelier Fragranze Milano: la Rosa di San Valentino è per tradizione simbolo di amore eterno e di dono. E così siete pronti anche per festeggiare un vorticoso Capodanno allo Spirit de Milan cenando e ballando fino all’alba all’irresistibile ritmo di swing, lindy hop, shag e balboa suonati live.

E dopo una notte deluxe, il 1° gennaio indossate t-shirt, canotte e felpe Msg-Stay Strong, create dal giovane lucano Massimo Sabia in puro cotone per uomo e donna e in vendita online: in particolare, per i viaggiatori incalliti ci sono modelli London style con il Big Ben e il bus double decker, Marylin Monroe sullo sfondo di New York, e diverse città italiane tra cui ovviamente non può mancare Potenza, la città verticale dalle infinite scale. Il tutto dedicato al pensiero positivo con il claim #LaFelicitàTiStaBeneAddosso. Quale augurio migliore da fare a se stessi per un anno nuovo di zecca?