Da L’Aquila a Perugia, fino a Lugano e a Cortina d’Ampezzo. Quest’anno la grande festa del cioccolato si fa letteralmente in quattro, regalando al grigiore della stagione fredda una bella carica di energica dolcezza.

Sarà il capoluogo abruzzese, sabato 9 e domenica 10 ottobre, a tagliare il nastro di partenza della gustosa “Eurochocolate”, con la scultura in diretta di una grande aquila di cacao da un blocco unico di 1 metro cubo e 11 quintali di peso, per mano dell’artista marchigiano Emidio Sturba. L’obiettivo, naturalmente, è quello di contribuire a risollevare l’economia del comparto dolciario e turistico, tant’è che lo slogan è “Ricostruire l’Aquila con dolcezza” e il prodotto-simbolo è la Cazzuola di Costruttori di Dolcezze, in vendita per sostenere la ricostruzione di una parte della città.

E tra degustazioni di dolci tipici locali ed eventi delle principali aziende cioccolatiere, la staffetta passa alla tradizionale Perugia, che dal 15 al 24 ottobre ne celebra la diciassettesima edizione con il claim “Zip, viaggio lampo nel cioccolato”, proponendolo in tanti pratici gadgets come portacellulari, astucci e portatrucco. Tra gli eventi correlati, la mostra “Lampo di Genio” e il percorso “Zig Zag in Perugia” che collega corso Vannucci alle Spalm Beach -vere e proprie spiagge cittadine dove gustarsi pane e cioccolato sulle sdraio sotto gli ombrelloni- in un trionfo di tavolette, creme spalmabili, cioccolatini e invenzioni varie che spaziano tra progetti di solidarietà e sostenibilità, laboratori, campionati a tema e “Cioccolate con l’Autore”.

Neanche un mese di stacco e la festa riprende a Lugano dall’11 al 14 novembre, in quella Svizzera cioccolatosa che la celebra per la seconda volta al grido di “MoreChocolate”, proponendo anche la sezione internazionale “Eurochocolate World” con i vari Paesi produttori di cacao, oltre naturalmente alle sue molteplici varietà locali.

Gran finale a Cortina d’Ampezzo dal 16 al 19 dicembre con “Eurochocolate Ski”, che porta per la prima volta sulla neve il cibo degli dei diffondendolo nei modi più disparati, dai trattamenti benessere alle gare di curling. Per una settimana…bianca, al latte o fondente!