30 ottobre 2019 – Pensateci bene prima di rispondere: avete mai mangiato una pizza nel ristorante di un hotel? No, vero? Chissà perché, ma il piatto più amato dagli italiani non trova mai spazio sulle tavole degli alberghi. Almeno fino ad ora. Perché io proprio ieri sera ne ho assaggiate di ottime al NYX Hotel Milan, l’inconsueto urban-deluxe hotel di fianco alla Stazione Centrale, fatte dalle abili mani del maestro pizzaiuolo napoletano Alberto Buonocore. E non è stato un caso.

Da oggi, infatti, sia qui che al Leonardo Royal Hotel Venice Mestre la sua ricetta dell’autentica pizza napoletana entra trionfalmente nel menù – gestito dalla società di food&beverage F&De Groupche si occupa di oltre cinquanta ristoranti in strutture alberghiere deluxe della penisola, dove verrà via via inserita – con il suo impasto leggero a lunga lievitazione che utilizza esclusivamente ingredienti 100% italiani di prima scelta, come farina con glutine elastico e amido soffice e olio extravergine d’oliva spremuto a freddo, e la cottura nell’innovativo Scugnizzo, un forno elettrico capace di replicare le prestazioni di un autentico forno a legna. Utilizzando infinite combinazioni di condimenti per “regionalizzare” a piacere, dai classici pomodoro e fiordilatte campani alle verdure di stagione a km0 o ai salumi e latticini tipici delle varie aree italiane, secondo l’idea aziendale di operare in hotel integrati con il territorio e il tessuto sociale della città. Nei quali finalmente, da oggi, si potrà entrare anche solo per mangiare un’ottima pizza.