7 novembre 2010 – Da questa sera percorrerà in lungo e in largo il mondo intero con “L’Almanacco del Gene Gnocco”, in seconda serata su Rai Tre, una sua personalissima rilettura dell’attualità mondiale sulle orme del caro vecchio e innocente “Almanacco del giorno dopo” del tempo che fu. Ma lo farà comodamente da studio, perchè se appena può Gene Gnocchi evita più che volentieri la fatica di viaggiare.

“Purtroppo il lavoro mi costringe a farlo spesso, soprattutto in Italia, ma io preferisco infinitamente restare a casa. Non mi piace andarmene in giro qua e là perchè lo trovo faticosissimo, sono decisamente il classico viaggiatore da fermo. Generalmente, infatti, trascorro le vacanze nella mia casa di Sestri Levante, poi magari mi capita di dover fare una serata in qualche posto che mi piace, come Lecce o la Calabria, e allora posso decidere di fermarmi lì una settimana, ma è quasi impossibile incontrarmi alle Seychelles o a Malindi!”