L’anima di un Paese e del suo popolo passa indiscutibilmente attraverso profumi e sapori della sua cucina, con prodotti, ricette e usanze. Le tante e tipiche della Giordania ne fanno un ulteriore punto di forza da aggiungere a quelli, già fondamentali, storici, culturali e naturalistici.
Per conoscere una città come Amman, infatti, è basilare anche girovagare in cerca del tipico street food, il cibo che si può degustare nei chioschi, passeggiando o seduti su una panchina di Rainbow St.: obbligatorio dunque passare da Al Quds in Jabal Amman, il più antico venditore di falafel in città, per poi scendere in Downtown e bere un rinfrescante succo di canna da zucchero, da accompagnare a un golosissimo knafeh, il dolce tipico locale venduto nello storico negozietto di Habibah, sempre in Downtown. Consigliata anche una deviazione fino dal minuscolo e seminascosto negozio di Omar per un tamriyyeh, un preparato a base di semolino fritto da gustarsi subito caldo.
Imperdibile, naturalmente, il mercato: le bancarelle colorate di Souq Al-Sukar offrono tutto l’assortimento di frutta e verdura fresca, spezie colorate e ingredienti segreti come lo za’atar, mix di timo, semi di sesamo, sale e sommacco per preparare una fragrantissima focaccia o da aggiungere alla carne alla brace.
L’esperienza culinaria imprescindibile è comunque quella con il mansaf, ricetta tradizionale delle popolazioni beduine locali a base di carne d’agnello macerato in una salsa derivata dallo yogurt e servita con riso, pinoli e mandorle; preparato in tutti i ristoranti di cucina tipica, è però strettamente legato al culto dell’ospite, perché servito dalle famiglie nelle grandi occasioni e per celebrare visite gradite.

giordania sapori02giordania sapori03