Zucche e zombie, pipistrelli e ragnatele, streghe e fantasmi, parate e spettacoli. E’ di nuovo Halloween, e il mondo quest’anno sembra essere ancora più pronto a scongiurare la malasorte guardandola dritta in faccia e perché no, prendendosene pure un po’ gioco. A cominciare naturalmente dai più noti parchi divertimento italiani ed europei, per proseguire in alcuni luoghi-simbolo della celebrazione più inquietante dell’anno.

A Gardaland i festeggiamenti sono partiti già all’inizio di ottobre con il consueto Magic Halloween, e tra paurosi mugolii di zombie e spaventose risate di streghe, culmineranno la notte del 31 ottobre con il monumentale Gardaland Halloween Party, una festa da urlo nella piazza della Valle dei Re animata dal celebre dj Gabry Ponte con la partecipazione di “Lightning Man”, inquietante e robotico esoscheletro tempestato da migliaia di luci led, preceduta dalla mostruosa Halloween Parade che sfilerà poco prima tra le vie del Parco.
Per i dieci anni di Halloween Park, all’Italia in Miniatura di Viserba (RN) dal 31 ottobre al 3 novembre un lungo weekend di paura tra gatto-raduni per soli gatti neri e unicorni da cavalcare, mentre a Fiabilandia, a Rivazzurra di Rimini, la festa Incantesimi di Halloween regala ai tre bimbi con il travestimento più terrificante e originale l’abbonamento al divertente parco delle fiabe per tutto il 2014.

halloween feste02halloween feste03

Grande spazio ai bambini anche al curioso Popeye Village sull’isola di Malta, nei pressi di Anchor Bay, allegro insediamento di casette colorate e vero e proprio parco divertimenti, che dal 30 ottobre al 3 novembre viene infestato dai fantasmi con attività e laboratori paurosi. E all’Europa-Park nella città tedesca di Rust, vicino a Friburgo, i festeggiamenti in corso già da un mese e fino al 3 novembre ambientati tra oltre 160.000 zucche di ogni forma, culminano, tra horror nights e pizze Halloween, con la grandiosa festa del 31 ottobre animata da Lou Bega e il gruppo Camouflage, tra gare per il miglior costume e spettacolari fuochi d’artificio.
halloween feste04Dietro i portoni dei Castelli del Ducato di Parma e Piacenza, dove quest’anno i temi cardine sono la notte, il diavolo, i fantasmi, i vampiri e le candele, è vasta la scelta dei festeggiamenti, in salsa medievale o fantastica, horror o gotica; tra visite guidate a lume di candela alla ricerca dei fantasmi, banchetti nelle taverne medievali dei manieri e apertura di lugubri prigioni nelle torri, c’è anche la suggestiva opportunità di pernottare tra le antiche mura per calarsi completamente nella parte. O di trascorrere la serata del 31 ottobre sul Po navigando sul battello di Caronte tra brividi e mistero attraverso nebbie paurose, con degustazione di buffet tematico e balli in costume. Vi basta un drink? Il nuovo cocktail bar Finest Drinks ROOM (via IV Giugno 19, Magenta – MI) propone solo per quella sera il True Blood, mix di sanguigno vino rosso e liquore Strega arricchito da un esotico tocco di cannella appositamente creato, allo scopo di incantare i sensi con alcolica magia.
E a Borgo di Mozzano, nei pressi di Pistoia, dove l’inquietante Ponte della Maddalena è detto anche Ponte del Diavolo perché la leggenda popolare gliene attribuisce la costruzione, si accende dal 27 al 31 ottobre una delle più grandi manifestazioni a tema in Italia, Halloween Celebration, che propone giochi interattivi tra le vie del centro storico per risolvere oscuri misteri, e spettacoli che vedono il pubblico percorrere itinerari obbligati tra personaggi e scenari da brivido.
Oltreoceano, le streghe sono protagoniste assolute a Salem, la “Witch City” del Massachusetts teatro dell’unica caccia alle streghe d’America nel lontano 1690, dove Halloween dura un mese intero tra decine di proposte tematiche, come il Salem Witch Museum che illustra lo storico e tragico avvenimento, la Witch House, autentica dimora seicentesca del giudice dei processi alla stregoneria Jonathan Corwin con tanto di arredi originali, The Salem Haunted Witch Village Guided Tour, guidato da una strega di magia bianca, Salem’s 13 Ghosts, viaggio tridimensionale nel mondo degli spiriti che escono dalle pareti e dai pavimenti, letture dei tarocchi nelle botteghe di una famosa strega locale.
halloween feste05 La sera del 2 novembre il Conte Dracula invita tutti alla festa di Halloween al Castello Brrrrr…an in Transilvania, Romania, che comincerà con una visita notturna nelle camere guidata da lui stesso e accompagnata da uno shot di vodka nera nel carcere interno e un bicchiere di vino rosso nel cortile, mentre le iele, le fate del male, incanteranno l’atmosfera con i loro balli; poi nel Parco Reale verrà proiettato “Nosferatu il Vampiro”, prima di dare il via al pauroso Halloween After Party.
E proprio a lui è dedicato in Irlanda, dove Halloween ha radici più che solide, il Bram Stoker Festival di Dublino, liberamente ispirato a quel Dracula che Abraham “Bram” Stoker scrisse proprio in città nel 1897, che celebra l’insolito e il soprannaturale con itinerari guidati attraverso i luoghi macabri e segreti che hanno ispirato la sua fantasia magari a bordo del Dublin Ghost Bus, agghiaccianti improvvisazioni teatrali nelle vie della città, cacce al vampiro, tour dei fantasmi, il Dracula’s Fire Garden al castello e dintorni lungo sentieri di fuoco, alberi in fiamme, fiori demoniaci e cespugli infuocati tra creature della notte che si manifestano all’improvviso, e spettacoli a lume di candela nella cattedrale gotica di St. Patrick.
E nell’attuale UK City of Culture, la città di Derry-Londonderry, dal 29 ottobre al 3 halloween feste06novembre il Banks of the Foyle Carnival quest’anno sul tema “Al di là di questo mondo” mostra Halloween come celebrato dalle culture di tutto il pianeta con un’imponente sfilata di tradizioni locali e spettacoli tradizionali, come le celebrazioni del Giorno dei Morti dell’America Latina, le solennità di Yu Lan dalla Cina, Kali Puja dall’India e dal Nepal, Pangangaluluwà dalle Filippine. E ancora, la World Ghost Convention a Cork, l’Halloween Bats Festival a Monaghan e il Celtic Spirit Gathering a Galway. Gli amanti del brivido si facciano avanti. Avranno di che tremare.