26 gennaio 2016 La bomba di riso dello chef Andrea Incerti Vezzani, del ristorante “Ca’ Matilde” di Rubbianino (Reggio Emilia), e le rane fritte con prescinseua e clorofilla di erbe selvatiche dello chef Flavio Costa, del ristorante “21.9” di Albissola Marina (Savona). Sono loro i vincitori della prima edizione del concorso InAlto by Bormioli Rocco, rispettivamente per le categorie Italian Passion e International Attitude, che si è concluso ieri con una serata di gala alla splendida Reggia di Colorno, nel parmense, e precisamente presso la prestigiosa sede di ALMA – La Scuola Internazionale di Cucina Italiana diretta da Gualtiero Marchesi, che forma cuochi, pasticceri, sommelier, manager di sala e della ristorazione. Il contest prevedeva la partecipazione di ristoranti che propongono una cucina raffinata con un occhio di riguardo alla mise en place dei piatti e della tavola, mettendo in palio per i vincitori un corso di alta cucina della durata di tre giorni presso la scuola stessa.