Un invito a riscoprire Parigi sulle orme degli Impressionisti all’insegna della luce e dell’arte. Percorrendo gli itinerari culturali tracciati da nomi come Renoir, Monet e Manet che corrono da Montmartre, lo storico quartiere dei pittori, al Museo dell’Orangerie, dall’Ile de Chatou alla campagna lungo la Senna.

E’ l’intento del sodalizio artistico stretto tra Milano e Parigi che prende corpo nella bella mostra Manet e la Parigi moderna, a Palazzo Reale di Milano fino al 2 luglio, inducendo al confronto luoghi e atmosfere passate e presenti in quella luminosità così antica e ancora così presente dell’eterna Ville Lumière, che incarna la sua infinita e indistruttibile art de vivre. Come dimostra la sua candidatura a ospitare i Giochi Olimpici 2024 e l’Expo 2025.

Una mostra corredata da una serie di appuntamenti paralleli di musica, poesia, teatro e pittura, che dialogano tra loro confrontandosi e fondendosi per restituire l’idea di arte totale perseguita dagli artisti dell’Ottocento francese, in modo particolare proprio da Edouard Manet.
Ma anche nella capitale francese stessa non mancano mostre ed esposizioni per i cultori della bellezza dell’arte, che passano anche qui dall’Impressionismo per poi puntare su ritratti, giardini, paesaggi ed echi d’oltreoceano. Fino alla moda e allo stile, con l’esposizione già in corso degli abiti di Dalida e l’attesissima apertura del museo dedicato a Yves Saint Laurent il prossimo ottobre.

Tra le tante offerte vantaggiose per raggiungere Parigi, voli Air France da nove città italiane a 99€ a/r e TGV da Milano da 29€, mentre Disneyland Paris propone biglietto adulto al prezzo bambino di 42 euro; tutte le info su www.france.fr