Qual è il segreto di un ottimo gelato? Trasformare la materia prima, certificata e a chilometraggio limitato, in…gelato, per esaltarne tutto il gusto con un prodotto stabile e cremoso. E soprattutto molto salutare.
Un’ovvietà? Non sempre… Ma una ferrea regola d’arte per Lo Gnomo Gelato, dolcissima boutique milanese che punta tutto sull’artigianalità e sulla qualità bandendo conservanti, antiossidanti, grassi idrogenati e ogni altra sostanza chimica o comunque poco genuina, in favore di un prodotto sano e autentico al 100%. E ovviamente, dal gusto strepitoso.

Ve lo dico con piena cognizione di causa, perché mentre il team Andrea–il tecnico, Francesca-la creativa, Marco-l’organizzatore mi raccontavano i loro metodi, io approfittavo per assaggiare un’infinità di gusti: dal pistacchio che non è verde perché non viene aggiunta la clorofilla al fior di latte con latte di cascina e panna fresca, dalla malaga con vero rhum e uvette bio ai cioccolati Valrhona monorigini, dal caffè con autentica miscela di torrefazione alla crema con bacche di vera vaniglia bourbon del Madagascar. E poi quelli alla frutta secca con nocciole IGP Piemonte, mandorle Val di Noto e pistacchio di bronte DOP, i gelati ai formaggi -come mascarpone, ricotta e cassata- con formaggi freschi di prima qualità, e naturalmente tutti i sorbetti alla frutta esclusivamente fresca e di stagione per mantenerne il pieno sapore con percentuale del 60%.

Tutti con ricette assolutamente bilanciate e lavorate con sapienza, visto che qui conoscono alla perfezione il comportamento di ogni materia prima all’interno del gelato, rispettando tempi di maturazione, di cottura e di raffreddamento. E così, dalla pastorizzazione alla mantecatura, dall’emulsione alla conservazione, il risultato è che qui il gelato finisce per essere una piccola e preziosa opera d’arte. Con aggiunta di biscottini decorativi di frolla, classici o al cioccolato, sempre prodotti internamente, proprio come i colorati semifreddi fatti a mano uno per uno.

La gelateria è aperta tutto l’anno, con una breve pausa soltanto durante il periodo natalizio quando la voglia di dolci si sposta su panettoni e pandori, e i prezzi sono assolutamente in linea con quelli di mercato. E se non siete già schiavi della prova costume, io vi do un consiglio da amica: non perdetevi quello al cheesecake con cream cheese americana, e quello al caramello al sale con burro francese DOP…

Foto: Roberto Minotti

.