All’esterno un vero e proprio mercato, con banchi di frutta e verdura fresca di giornata, piccoli negozi indipendenti, street food e prodotti tipici di consorzi DOP, IGP, orti urbani e piante aromatiche.
All’interno i banchi del fresco e le botteghe del cibo da consumare sul posto, con circa duemila prodotti tipici da provare e acquistare, come pane e pasta freschi, pizza e piadina romagnola, fritto e carne, gelato e piccola pasticceria, vini e birra agricola artigianale, caffè appena tostato e centrifughe. Oltre a degustazioni, show cooking e curiosi corsi di cucina, come Single in cucina, Papà ai fornelli e Cucina senza sprechi.

Nei 15.000 mq degli ex magazzini della ferrovia di Porta Genova, splendido esempio di archeologia industriale nel cuore dei Navigli, apre a Milano Mercato Metropolitano, interamente dedicato all’autentico cibo italiano da acquistare direttamente da agricoltori e artigiani del gusto, con prodotti freschi e di qualità a prezzi da mercato. E grazie alla collaborazione con la Fondazione Banco Alimentare (leader nel recupero delle eccedenze alimentari e nella loro redistribuzione agli indigenti) come Mercato Metropolitano02food saving partner, gli alimenti rimasti invenduti verranno prontamente donati alle duecentoquaranta strutture caritative milanesi che assistono quasi 54.000 persone in città.

Alla sera l’immancabile aperitivo e, da giugno, il cinema all’aperto AriAnteo, in collaborazione con Anteo Spazio Cinema. A ottobre, invece, il Mercato Metropolitano si trasferirà nientemeno che in Giappone, dove l’attesa per il buon cibo italiano è già altissima.