15 novembre 2019 – Al via oggi con MSC Seaside i primi sbarchi dei croceristi sulle spiagge bianche della Ocean Cay MSC Marine Reserve alle Bahamas, l’isola privata della compagnia di crociera che ha trasformato un ex sito industriale per l’estrazione della sabbia in un luogo incantevole esclusivamente riservato ai suoi ospiti . Ma cosa fare una volta raggiunta?

Tanto per cominciare, ci si può stendere al sole in total relax, magari sotto una capanna su una delle otto incantevoli spiagge, o concedersi un rigenerante trattamento spa. Ma anche, al contrario, lanciarsi in una serie di movimentate attività per mare o per terra. Gli amanti dell’oceano, infatti, avranno modo di ammirare le bellezze che si nascondono sott’acqua con lo snorkeling, ma anche di navigarlo in mille modi: in barca, kayak e catamarano, su un lussuoso yacht-pedalò con assistenza elettrica – il Ceclo – in sughero di champagne, legno e alluminio, in paddle boarding anche di sera sotto le stelle con una speciale tavola attrezzata, e perfino con un’esperienza di pesca d’altura, durante la quale pescare, identificare i pesci e poi rilasciarli nelle acque di Gray Fish, dove sorge un centro di ricerca e di etichettatura del pesce che darà ogni informazione e soddisferà tutte le curiosità.

Chi invece preferisce esplorare l’isola potrà farlo con un tour a bordo di un tram elettrico, per poi, appena dopo il tramonto, godersi la tradizionale parata di Bahamian Junkanoo, uno show spettacolare creato con le luci del faro; i più romantici potranno raggiungere in barca l’Honeymoon Harbour dove interagire con una grande varietà di specie di razze, o concedersi un intimo picnic a due sulla spiaggia al tramonto. E quando infine occorrerà tornare a bordo sarà molto, molto difficile…