Chiamarlo ristorante cinese è decisamente riduttivo. Perché questo raffinato locale, arredato con il calore del legno e addobbato di piante verdissime che sembra di stare in una foresta incantata, è piuttosto un luogo in cui sperimentare intorno a un tavolo la profonda tradizione e cultura alimentare cantonese, in particolare quella di Hong Kong. In una sorta di sorprendente e inaspettata food experience con ricette che si tramandano immutate nei secoli, spesso accompagnate da leggende e aneddoti. Niente a che vedere, insomma, con involtini primavera, nuvole di gamberi e wanton fritti.

Non per niente si chiama MU -che in cinese significa legno- dimsum, parola che rappresenta un genere tradizionale di cucina cinese fatto di tanti piatti serviti in piccole porzioni e consumati con il tè, nato quando gli antichi viaggiatori sulla Via della Seta sostavano nelle sale da tè per il rito dello yum cha (letteralmente “bere il tè”) accompagnato da spuntini al vapore chiamati, appunto, dim sum.
Una tradizione di cui si diventa novelli protagonisti non appena ci si siede a tavola, quando viene subito servito un delizioso tè verde al gelsomino, seguito poi da altri (ce ne sono oltre dieci varietà) in abbinamento ai tantissimi dim sum che scendono in campo l’uno dopo l’altro: tè neri, verdi e bianchi, forti o delicati, profumati o affumicati, ad accompagnare ravioli proposti in mille soluzioni, cheung fung (cannelloni di riso ripieni di pane fritto cinese) e bao (morbidi panini ripieni cotti a vapore in versione salata o dolce con crema pasticcera), ma anche zampe di gallina alla soia, uova al profumo di osmanto odoroso e la tradizionale anatra alla pechinese che lo chef maneggia secondo l’antica ritualità cinese.

Le proposte sono davvero tante e quindi il consiglio è quello di non avere fretta, tanto più che, da mezzogiorno a mezzanotte, possono essere servite e gustate in qualunque momento, secondo una visione del cibo e un senso di continuità tipicamente orientali, sempre accompagnate dai tè che godono addirittura di un menù tutto loro, per un vero e proprio rito dello yum in epoca moderna. Chiamata anche lei a fare la sua parte attraverso i più recenti cocktail, sempre però ispirati ai sapori cinesi, oltre che a quelli di stagione, per integrarli ed esaltarli.

Te verde al gelsomino

 

MU DIMSUM
Via Aminto Caretto 3 (ang, via Fabio Filzi), Milano
Aperto da lunedì a domenica dalle 12.00 alle 24.00