Un suggestivo appuntamento di fine estate, dove protagoniste sono le mandrie bovine che rientrano dagli alpeggi e le antiche tradizioni contadine della Val Rendena: si intitola “Giovenche di Razza Rendena – Sfilata e dintorni” la manifestazione di scena a Pinzolo da domenica 22 a sabato 28 agosto nata per celebrare l’identità storica, culturale, ambientale e zootecnica della popolazione della Valle e della sua omonima, famosissima famiglia di mucche, l’unica razza bovina autoctona del Trentino.

Momenti clou della kermesse saranno anzitutto la tradizionale sfilata delle giovenche e l’elezione della reginetta di Pinzolo (sabato 28 agosto), scelta dai giudici tra oltre 150 candidate al titolo già selezionate tra le circa 1500 che si contano nella sola Valle: taglia medio piccola (500 – 600 kg di peso vivo), un lucente mantello castano scuro, una tempra forte e robusta, sono conosciute per il latte di alta qualità particolarmente adatto alla trasformazione in formaggi tipici, tra cui la famosa Spressa DOP delle Giudicarie.

Dunque splendidi esemplari di mucche in mostra, ma non solo: l’intera settimana sarà infatti dedicata alla riscoperta delle radici contadine dei luoghi con appuntamenti di ogni genere legati alla gastronomia, alla cultura, alla natura e all’artigianato, con momenti ad hoc per i bambini.
Un’occasione per venire a contatto con l’identità secolare del territorio conoscendone e apprezzandone gli aspetti più tipici e autentici: ecco allora “Su e giù per le malghe” gara di corsa in montagna tra le mucche distese al pascolo, il rito in piazza della mungitura a mano e della caseificazione tradizionale, la degustazione della Spressa DOP delle Giudicarie, la grande festa della polenta carbonera, la fattoria didattica dove i piccoli potranno pranzare e preparare il formaggio, la prelibata serata dello spiedo.

Gran chiusura sabato 28 agosto con la festa dell’allevatore, sfilata delle giovenche per le vie ed elezione della “reginetta”. Esilarante.