Dopo gli hotel e i B&B, la nuova frontiera del turismo fast&cheap si chiama BenBo, ovvero Bed&Boarding, primo capsule hotel d’Italia che prende vita all’Aeroporto Internazionale di Napoli.

Una trovata pratica e originale per chi viaggia sempre di fretta, consistente in una serie di moduli abitativi autonomi e finestrati di circa 4 mq con un letto, un tavolo da lavoro reclinabile, specchio, appendiabiti e portascarpe, aria condizionata regolabile, connessione internet e wi-fi gratuito, docking station per iPod e lettore Mp3, Tv multimediale e multimedia touch screen con info voli e sveglia: con un piccolo sovrapprezzo c’è anche il kit con set barba, creme e bagnodoccia, pantofole e asciugamani.
Fuori dal modulo, una reception attiva 24 ore al giorno con personale multilingua, bagni con doccia, giardino d’inverno, parcheggio e distributore di acqua e bibite; alcuni moduli e bagni sono specificamente attrezzati per i disabili.

BenBoUn’esperienza decisamente insolita, ma di cui sicuramente vale la pena sperimentare la praticità, tanto più che l’idea è quella di insediarlo presto anche in altri aeroporti italiani. E’ possibile prenotare online o direttamente in loco, al prezzo di 8 euro la prima ora e 7 euro dalla seconda in poi per la permanenza diurna, mentre sale a 25 euro per le nove ore notturne.