Da un po’ di tempo sento parlare di food pairing, l’abbinamento tra cibo e bevanda che pare essere la tendenza del momento per i palati fini. Ma non avevo ancora sentito parlare di pastry pairing, l’arte di sposare dolci e cocktail in inediti matrimoni di sapori.

Così, memore delle sue irresistibili sweetness autunnaliho accettato al volo l’invito di Nicolò Moschella, giovanissimo e supercreativo pastry-chef, a sperimentarlo nel suo bistrot milanese Just Love, dove propone per tutta l’estate una vera e propria pastry pairing experience che abbina tre suoi piccoli capolavori dolci ad altrettanti cocktails, capaci di esaltarli senza offuscarne il gusto. Il segreto? Le principali componenti aromatiche in comune, e poi la scelta della contrapposizione o della similitudine per gli altri ingredienti, in un processo scientificamente creativo sviluppato in collaborazione con gli studenti dell’Istituto Paolo Frisi – Dipartimento Ristorazione di Milano che hanno messo a punto un’inedita e mirata cocktail list a base di sapori rigorosamente estivi.

Ovviamente ho assaggiato tutte e tre le proposte: la Melinda estiva, mousse alla mela verde con frolla all’amaretto e cuore di mele profumate alla cannella da abbinare a un cocktail analcolico con succo di aloe, sciroppo di fragola, zenzero e limone; il Moncherry, mousse allo yogurt con pan di spagna e cuore cremoso all’amarena da sposare a un cocktail alcolico con spumante brut, succo di pompelmo rosa e sciroppo di rosa; la Tartelletta con crema di fichi e mousse al mascarpone da accostare a un cocktail alcolico con passito di Pantelleria, Ginger ale e Amaretto di Saronno.

Quale ho preferito? Ovvio che non lo svelo. Ma posso dire di essere sicuramente già pronta a ripetere.