Gli amanti del caffè possono vivere un’insolita esperienza percorrendo la peruviana Ruta del Café, itinerario che parte dalle provincie di Chanchamayo e di Satipo per andare alla scoperta delle zone di produzione del cosiddetto “oro verde”: situate nel dipartimento di Junín dove si produce circa il 34% dell’intera produzione del Paese, conducono poi alle principali piantagioni del caffè organico peruviano percorrendo una strada completamente asfaltata, circondata da paesaggi popolati da un’incredibile varietà di flora e fauna.

A Villa Rica, nel cuore della selva di Pasco, è anche possibile prendere parte alle diverse fasi di lavorazione, dalla selezione, alla miscela, alla tostatura; qui a fine luglio si svolge il Festival del Caffè, mentre in tutto il Paese il 27 agosto si celebra la Giornata del Caffè peruviano.

Il prezioso chicco rappresenta infatti una consistente fonte di reddito per migliaia di piccoli agricoltori locali che ne esportano circa il 95% in mercati esteri grazie all’alta qualità, aroma e sapore; attualmente, inoltre, circa il 30% della produzione è certificata come sostenibile, e oggi il Perù vanta il maggior numero di Rainforest Alliance Certified piantagioni di caffè nel mondo.