26 settembre 2016 – Da oggi fino a circa metà novembre, la regione svedese occidentale del Bohuslän offre ai turisti la possibilità di intraprendere un’insolita avventura gastronomica su e giù per la costa con i safari ai frutti di mareaiutando in prima persona a pescare i prelibati crostacei e molluschi come astici, ostriche, cozze, gamberi e gamberetti, a cucinarli e infine a gustarli, magari in un ristorantino di charme a lume di candela in un pittoresco villaggio costiero, preceduti da un boccale di birra fredda in una vasca d’acqua calda e accomodati a bordo di affascinanti vascelli di legno.

La stagione dell’astice si svolge da fine settembre a fine aprile, ma a causa dei duri venti invernali i safari vengono proposti solo tra settembre e novembre, per poi riprendere in aprile.
Consigliabile, inoltre, combinare il tutto con un weekend tematico nella gradevolissima Göteborg, capoluogo della regione nonché destinazione culinaria svedese tra svezia parte02le più apprezzate, con la sua vivace vita serale e la sua cucina innovativa a base di prodotti locali, tra i quali ovviamente in questo periodo domina proprio l’astice, preparato in tanti modi diversi. Tra i ristoranti migliori, Fiskekrogen, Sjömagasinet e Sjöbaren i Haga, ma è assolutamente imperdibile una sosta da Strömmingsluckan, carrettino ambulante in pieno centro cittadino che offre a una cifra irrisoria aringa fritta servita sul pane o con purè di patate, specialità tipica locale, e al frequentato mercato di pesce Feskekörka, con il ristorantino Gabriels fisk – o skaldjursbar.