Sciare costa troppo? Andate in Svizzera. Che quest’anno è pronta a sbaragliare la concorrenza con una serie di offerte supervantaggiose in partenza fin dall’inizio della stagione sciistica 2017/18, e adatte per ogni tasca, gusto e capacità.

Tanto per cominciare, in trenta comprensori sciistici lo skipass vale a partire dalle ore 15.00 del giorno precedente. E con il Magic Pass, valido da novembre ad aprile al costo di 1299 CHF, si accede liberamente a 1000 km di piste, a 14 snowpark e a oltre cento ristoranti di montagna nei Cantoni di Berna, Friburgo, Neuchâtel, Vallese e Vaud.
Skipass meteopatici a Blatten-Belalp, che prevedono uno sconto fino al 50% in base alle previsioni del tempo della Radiotelevisione Svizzera: tanto più il meteo sarà sfavorevole, tanto meno costerà l’abbonamento. Mentre a Saas-Fee, il villaggio dei ghiacciai circondato da tredici vette che superano i 4000 metri e con 100 km di piste che salgono fino a 3500 metri di altezza grazie al Metro Alpin, la funicolare più alta del mondo, la Winter Card propone cinque mesi di stagione sciistica a soli 233 CHF. E chi invece sceglierà Leukerbad, la più grande stazione termale dell’arco alpino, per il prossimo ponte dell’Immacolata, dall’8 al 10 dicembre, con la Leukerbad Card Plus avrà incluso nel costo del suo soggiorno benessere anche lo skipass.
Dall’8 dicembre al 14 aprile l’Aletsch Arena propone a tutti i nati tra il 1998 e il 2011 l’offerta Ski for Free, che consiste in skipass, attrezzatura e una lezione di un’ora gratuiti ogni sabato. E per chi non ha mai messo un paio di sci ai piedi, il pacchetto First Ski Experience, nato dalla collaborazione di 24 destinazioni, comprende lezione individuale o di gruppo, skipass e equipaggiamento completo – sci, scarponi, tuta, caschetto, maschera – a partire da 140 CHF, a seconda della località e della durata della lezione; mentre l’offerta Sciare in tre giorni ideata dalla rete Swiss Ski Schools promette di insegnare a fare una pista blu in 72 ore, con possibilità di ripetere il corso gratuitamente in caso di non riuscita; nella speciale giornata del 16 dicembre è possibile perfino testare gratuitamente i maestri in ottanta destinazioni.

E se ancora non basta, potete consultare la nuova piattaforma che propone oltre settecento esperienze  suddivise per categoria, dalle discese in notturna alle piste di slittino, dagli skilift trainati dai cavalli alle serate fondue. Mentre su SvizzeraMobile c’è una sezione dedicata alle passeggiate invernali, alle escursioni con racchette da neve e allo sci di fondo. E se oltre a tutto questo avete anche voglia di emozioni forti, potete letteralmente volare sulle pendici del First, la montagna di Grindelwald, con il First Glider, scendendo lungo un cavo di 800 metri appesi ad ali meccaniche alla velocità di 83 km, con vista spettacolare sulla vallata e sulle leggendarie cime che costellano la regione della Jungfrau. Mettete in conto i brividi…