La destinazione più romantica per San Valentino? Senza dubbio Tupai, minuscola isola deserta dell’arcipelago di Tahiti. E non solo perché si tratta della classica isola deserta a cui tutti gli innamorati aspirano per godersi il loro sentimento lontano da tutto e da tutti. Ma anche per la curiosa forma di cuore che madre natura le ha regalato. A sole dieci miglia dalla ben più grande Bora Bora, quello che secondo la leggenda fu l’atollo di Pere, dea del fuoco e della passione, è infatti composto da una doppia laguna e un motu ricoperto di alberi da cocco su una superficie di appena sette kmq, immerso in un paesaggio del tutto incontaminato. Sì, perché qui non ci sono né abitanti, né tanto meno strutture ricettive, ma solo panorami a perdita d’occhio, animati dal canto delle varie specie di uccelli che vi nidificano, e dalle tartarughe marine che vi depongono le uova a partire da novembre.

Impossibile dunque soggiornarvi, ma per un San Valentino indimenticabile vale sicuramente la pena arrivare fin laggiù per scambiarsi un bacio con un volo da Tahiti di cinquanta minuti, o magari organizzare un tour in elicottero o in idrovolante da Bora Bora per rendersi conto dall’alto del suo romantico profilo. Del resto per gli innamorati, si sa, gli ostacoli non esistono. Mai.

 

Il regalo perfetto? Rrose Sélavy di Maria Candida Gentile, un profumo fatto di rose vellutate che utilizza foglie, petali e gambi, emanando la freschezza e la fragranza di una rosa appena colta: Note di testa (Rosa turca, Rosa di maggio, Rosa Michelle), Note di cuore (Petali di rosa, Accordo di rosa), Note di fondo (Gambo di rosa, Foglie di rosa)