Contro la fallita profezia Maya, è countdown verso l'Anno Nuovo

0
Share

Il mondo non è finito, quindi festeggia. E tra allegria e scaramanzia, tradizioni e innovazioni, romanticismo e peccati di vola, apre le braccia al nuovo anno in ogni angolo del globo.
Posto che almeno una volta nella vita sia d’obbligo festeggiare Capodanno a New York con il celebre New Year’s Eve Ball Drop di Times Square, la maestosa discesa sulla folla della grande sfera ricoperta di luci e cristalli accompagnata dal volo dei bigliettini con i desideri per il nuovo anno lasciati da chiunque nei giorni precedenti sul New Year’s Eve Wishing Wall, oppure correre per 6 km a Central Park con la tradizionale Emerald Nuts Midnight Run, per concludere alle ore 13.00 del giorno dopo con il bagno nell’Oceano Atlantico a Coney Island, è curioso anche celebrarlo nelle viscere della terra, precisamente al Réso, l’alter ego sotterraneo di Montréal che si estende nel sottosuolo per 12 kmq tra centri commerciali e sportivi, hotel e ristoranti, tunnel e scale mobili, giardini e piste di pattinaggio, vera e propria Ville intérieure in continuo divenire contro il gelo esterno. Ma anche ad Aruba sperando nella visita di un gruppo dande (che in papiamento, lingua locale, significa fare baldoria), musicisti che suonano melodie portafortuna di porta in porta, e facendo scoppiare il pagara, lunga stringa di petardi allo scopo di allontanare gli spiriti maligni nel nuovo anno. Oppure a Tokyo, dove la ricorrenza dello Shogatsu è seriamente considerata una rinascita: per questo entro il 31 dicembre si portano a termine i bonenkai, i buoni propositi non ancora mantenuti, si fanno le susuharai, grandi pulizie per eliminare lo sporco dell’anno passato, e si saldano tutti i vecchi debiti, mentre il cenone è con toshikoshi soba, spaghetti di grano in brodo da consumare prima della mezzanotte.
Il Capodanno sull’acqua è nel Mare del Nord con crociera da Copenaghen a Oslo inclusa visita alle due capitali scandinave, in battello sulla Moldava a Praga con strabiliante spettacolo pirotecnico di mezzanotte al famoso Ponte Carlo, nel Myanmar malese con crociera sul fiume Ayeyarwady con yoga e meditazione ogni mattina all’alba, cerimonie dei monaci, performance in costume tradizionale; in treno è nel Regno Unito sugli inglesi British Pullman e Northern Belle con champagne e vini pregiati al suono delle cornamuse scozzesi, o sul lussuoso Eastern & Oriental Express attraverso Thailandia, Malesia e Singapore con raffinata cena a bordo seguita da festa in spiaggia a Hua Yai in sarong e infradito, e brunch del giorno dopo a base di champagne con escursione sul fiume Kwai.
Capodanno romantico al Parco Nazionale del Gran Paradiso, scambiandosi il primo bacio dell’anno alla luce calda delle fiaccole o brindando alla mezzanotte in escursione con le racchette da neve, e alle Terme della Salvarola (MO) con trattamenti all’estratto di caviale e polvere di ostriche, massaggi e idromassaggi di coppia tra cioccolato e bollicine, cannella e chiodi di garofano, ma anche a quelle delle Terre di Siena, tra piccoli riti, buffet propiziatori, bagni di benessere e colazioni all’alba.
E poi, sulla costa occidentale dello Jutland, i safari delle ostriche guidati per consumarle sul posto o usarle come piatto forte di un autentico veglione gourmet a casa con gli amici; il cenone agreste di specialità ceche all’antico mulino Bukovansky mlyn nella fiabesca campagna morava coperta di neve, magari preceduto da un aperitivo in città a Kyjov nell’ambito del Gulasch Party o dalla partecipazione alla Marcia del Porcellino per poi lasciarsi andare ai piaceri della tavola con meno sensi di colpa; le misteriose cene con delitto, le suggestive visite a lume di candela, i pernottamenti nelle antiche celle dei monaci nei maestosi Castelli del Ducato di Parma e Piacenza; i concerti gratuiti di Arisa e di Elio e le Storie Tese a Rimini e i tanti Capodanni diffusi dal mare al centro storico tra musica, arte e spettacoli per tutti i gusti, dal gospel al liscio, dal jazz alla techno, dal latino americano alla lirica, nell’ambito del Capodanno più lungo del mondo.
E ancora, party Anni Venti a ritmo di swing all’Hotel Excelsior di Pesaro con look e musica live retrò, e anni Ottanta all’Officina della Birra di Bresso (MI) tra fiumi artigianali al malto biologico e carni da tutto il mondo, viaggio sensoriale allo Shambala di Milano dove Samsara, la ruota del divenire, accompagnerà verso il nuovo anno in mood Asian chic, e atmosfera Blackvintage al Circle di Milano.
E dopo una notte di festeggiamenti sfrenati, il riposo non può che essere al Traumhotel …liebes Rot-Flüh sul lago di Haldensee in Austria, dove è possibile scegliere tra una vasta gamma di cuscini, ognuno con caratteristiche differenti: il Flocon di gomma naturale e lana biologica per allineare testa e collo, il Millet di miglio biologico per sciogliere le tensioni, lo Swiss Stone Pine di truccioli di pino cembro svizzero rilassante per chi soffre di insonnia, il Nature Soft per chi ha le spalle larghe e il Phoenix per scaricare la colonna vertebrale. Con l’augurio di un 2013 rilassante e rigenerante…

Related Posts