Il Var francese inaugura il turismo del vino

0
Share

Enoturismo in Var. E’ questa la novità di stagione di questo solare e irresistibile abbraccio di Provenza e Costa Azzurra, nel sud della Francia, un giardino inondato di luce sulle rive del Mediterraneo. Così francese nella sua profumata beltà floreale, così italiano per allungarsi oltreconfine in un irresistibile bagno di natura primaverile.
E’ qui che dominano i più antichi vigneti di tutto il Paese, lungo quella Strada dei vini di Provenza costellata da quasi quattrocento aziende vinicole. E quindi decisamente invitante per chi persegue ormai incessantemente un turismo sempre più green and slow, meglio ancora se rinfrescato da un ottimo calice territoriale.

Il Var, tra vigneti rosé e calici su due ruote

Non si può non partire dagli irresistibili vigneti rosé del Golfo di Saint-Tropez, perfetti per accompagnare un ventaglio di specialità regionali come la tapenade (purè di olive, capperi, acciughe, aglio e olio), la anchoïade (salsa di acciughe) e l’irresistibile Tarte Tropézienne alle tre creme. Magari godendosi il sole sulla spiaggia cult di Pampelonne. Percorrendo l’itinerario sulle tracce del pittore Paul Signac con ai piedi i leggendari sandali tropéziennes. O visitando gli incantevoli borghi come, uno per tutti, quello di Gassin, sospeso tra mare e vigneti rosa bio.

Nella Dracénie si pedala tra vigne e cantine situate sui 40 km del percorso La Vigna, nei pressi della panoramica passerella sospesa sulle Gole di Nartuby. Spettacolari tanto quanto quelle del Verdon, con le loro vertiginose pareti calcaree, il fiume e il belvedere del Col d’Illoire affacciato sul vuoto.

Degustazioni di vino anche tra i piccoli villaggi fiabeschi nel Mediterraneo Porte des Maures, immersi nella natura intatta di fronte alle incantevoli isole di Porquerolles e Port-Cros, camminando o pedalando tra i vigneti di sentieri costieri e massicci montuosi, spiagge e romantici mercatini provenzali. Ma anche tra quelli arroccati del Pays de Fayence e di Estérel Côte d’Azur. Dove spiccano il centro medievale di Roquebrune-sur-Argens e la deliziosa località balneare di Saint-Raphaël, oltre al massiccio vulcanico dell’Estérel.
Insomma… Santé!!!

Scopri di più su  www.visitvar.frit.france.fr

Related Posts