Rivivere l’antico spirito cavalleresco e promuoverne i valori: è l’obiettivo della prima Giornata Mondiale dei Cavalieri, che avrà luogo a Fornovo di Taro (PR) il prossimo 20 settembre, alla presenza di cavalieri da tutto il mondo, nobiltà europea, dignitari di Stati e Chiese.

Tra voli di colombe, lanci di lanterne dei desideri e valzer di mezzanotte, lo scopo degli ideatori, il Barone Kleiner de Grasse e la Baronessa di Montecrestese, è quello di stimolare la volontà di unione tra i popoli, promuovendo la solidarietà, la pace, la comprensione, la tolleranza e il rispetto: nella Cerimonia della Tavola Rotonda le alte personalità poseranno ufficialmente e simbolicamente la loro spada sulla tavola rotonda, segno di forte testimonianza di unificazione universale.

Per rinforzare il messaggio dell’evento è stato anche realizzato il cortometraggio “I cavalieri son di ritorno”, di Stéphane Chopard, contestualizzato nell’epoca medioevale ma ricco di scene di vita attuale e contemporanea: si sottolinea il concetto di “spirito cavalleresco” come atteggiamento e dedizione verso gli altri e verso il bene comune, con piccoli grandi gesti quotidiani per trasmettere esempi concreti di valori umani e cavallereschi. Il film sarà poi disponibile gratuitamente per tutte le scuole che ne faranno richiesta.

L’evento, che vanta la direzione artistica di Diego Spagnoli, è aperto a tutti, e l’intero ricavato sarà devoluto a istituzioni benefiche e caritative in Italia e nel mondo, che operano a favore di persone in difficoltà.

Info e biglietti su www.gmdc.it

giornata mondiale dei cavalieri02

Foto: Cesare Groppi