Street art, street food, street ambient: sulla scia della nuova tendenza dilagante di uno stile di vita sempre più urban, l’ex celeberrimo Palazzo Philips di piazza IV Novembre a Milano, proprio di fianco alla Stazione Centrale, si trasforma nel NYX Milan, primo concept-hotel interamente dedicato alla cultura urbana e al design.

Dodici piani in puro stile street art, con opere disseminate in ogni angolo e una cucina, quella del club-restaurant Clash interno, all’insegna di uno street food gourmet ricco di contaminazioni eccellenti che rilegge l’universo burger e i suoi derivati in chiave assolutamente internazionale con panini fatti esclusivamente con lievito madre di farine biologiche macinate a pietra, oltre a noodles e zuppe, spring roll orientali e arrosticini abruzzesi, chicken wings e onion rings, dolciumi e cibi urban veg, tutti proposti come sorte di piccole opere d’arte commestibili all’insegna della cultura tipicamente underground, anche confezionabili su richiesta in cestini da pic-nic da portarsi in escursione.

Il tutto accanto a un’offerta interna di urban experience decisamente inconsueta, che annovera on demand barber e hairstylist, make up e tattoo artist, tour alternativi alla scoperta della urban art cittadina tra murales e installazioni, o tradizionali a bordo di una Fiat 500 vintage, mentre sono in arrivo anche lo yoga in terrazzo, i corsi di cake design e il cinema. Privilegi riservati solo a chi soggiorna in hotel? Niente affatto, tutti i servizi sono aperti anche agli ospiti esterni. Altrimenti che street experience sarebbe?